CAP Toscana

Costruttori di aeromobili amatoriali e storici

32° Raduno CAP Toscana

Dopo un anno di pausa, il 2022, dovuta ad alcune circostanze avverse, l'8 giugno ci siamo ritrovati ancora un volta sull’aviosuperficie S. Apollonnia di Castroncello, presso Castiglion Fiorentino (Arezzo), ospiti del nostro socio Antonello Budini Gattai e sotto la sempre efficiente organizzazione dei soci locali del CAP.

Buona l’affluenza di velivoli del nostro soldalizio, ma anche di soci di altre associazioni regionali del CAP, con una trentina di velivoli presenti sui prati della splendida aviosuperficie.

Presenti per la prima volta numerosi velivoli, dalla recente ricostruzione di un J3 motorizzato con Continental O-200, dell' ASD JTRE dei soci locali, esibito magistralmente in volo dal nostro Stefano Pesucci, che ne ha curato i voli di collaudo, a numerosi RV tra i quali spiccavano i due RV 8 di Luca Perazzolli e Francesco Dante, che si sono esibiti in una piacevole “voltige”, fino al T 6 di Silvia Sorlini e Giovanni Marchi e allo YAK 50 di Dominic Bonucchi, solo per citarne alcuni.

Ospite “illustre”, ma sconosciuto (tra l'altro molto signorilmente non si è presentato...e l'ho scoperto solo in questi giorni) il presidente della EAS l'associazione dei costruttori svizzeri, Jonathan Hohn arrivato con il suo BX2 Cherry.

Tutti magistralmente rifocillati dai nostri soci locali, Andrea Fossati in testa, che tra i dispettosi fumi della mega griglia allestita sul campo, ha arrostito qualche km di salsiccia e qualche quintale di rosticciane, abilmente “spazzolate” dai presenti, complice l'apparecchiatura allestita sotto le fresche alberature dell'aviosuperficie.

Oltre alla parte più tecnica del raduno, con i soci che si scambiavano opinioni e informazioni sulla costruzione amatoriale, il raduno è rimasto momento di svago e divertimento, che si è concluso con la consueta cena sociale in un locale della zona.

In occasione della cena sono avvenute le premiazioni che hanno visto andare il Trofeo “Gigi e Jusy Meazza” per il miglior autocostruito, a Stefano Ferretti con il suo bellissimo VariEze “Provocator”, oggetto di una interessantissima ed efficientissima rimotorizzazione con Rotax 912 turbo.

Il Trofeo “Enrico Nucci” è andato invece a Luigi Rossi, che oltre ad essere un eccellente costruttore amatoriale, ha dimostrato un grande senso di appartenenza alla nostra associazione, avvicinando nuovi soci costruttori.

Una carrellata dei velivoli presenti è presente nella sezione foto.

Arrivederci al prossimo anno, ancora più numerosi.

Franco